Agathe Rosa — L’ALTRO CANTO

L’altro canto analizza alcuni elementi chiave della ricerca dell’artista e tessere un filo conduttore, una linea di pensiero, e proporre un viaggio. Un percorso che parte dall’interno della pietra per raggiungere il cuore delle stelle, uno spazio temporale che facilita una risonanza dell’intimità contenuta in ogni cosa, un luogo di incontro con l’altro: la pietra, l’acqua, la luce, il vento, le stelle. La mostra è composta da 4 tempi: il tempo della pietra, dell’acqua, del cielo e delle stelle. Il tutto unito da un denominatore comune: la luce. Ingresso gratuito all’opening, tutti gli altri giorni l’ingresso alla mostra è riservato ai tesserati RECONTEMPORARY (maggiori informazioni su come tesserarsi qui)

 

Gianluca Iadema – Exhibition

Gianluca Iadema è un pianista, compositore e artista audiovisivo italiano, focalizzato sull’esplorazione dell’imperfezione digitale e analogica connessa al concetto di materialità e immaterialità. La sua ricerca lo ha portato ad esplorare una tipologia artistica che prende in considerazione tutte le sue espressioni, dalla musica all’architettura, dal video alla scultura. Ha conseguito la laurea magistrale con lode in pianoforte classico nel 2016 presso il Conservatorio Luca Marenzio di Brescia (Italia), sotto la guida dei pianisti Maurizio Zana e Giampaolo Stuani, prendendo parte a diverse masterclass con il pianista francese Cyprien Katsaris. Contemporaneamente inizia lo studio della composizione strumentale con il compositore Giancarlo Facchinetti. Nel 2020 si laurea con lode in Computer Music sotto la guida del compositore e artista audiovisivo Marko Ciciliani presso l’Università di Musica e Arti dello spettacolo di Graz. Sempre presso la stessa università sta attualmente concludendo gli studi in composizione strumentale con il compositore Richard Dünser. Nel 2014 riceve una borsa di studio come uno dei migliori studenti del Conservatorio di Brescia e, sempre nel 2014, frequenta il Ferienkurse für Neue Musik di Darmstadt, dove scopre il suo interesse per la musica contemporanea e la musica elettronica sperimentale. Nel 2018 ha partecipato alla realizzazione delle musiche per l’opera 1918EINEERHEBUNG, in prima assoluta a Deutschlandsberg (Austria), ideata dal regista viennese Hans Hoffer. A settembre 2019 pubblica il suo primo album audiovisivo dal titolo Aphàiresis per l’etichetta tedesca Mille Plateaux, mentre inizia una stretta collaborazione con la cantante svizzera Franziska Baumann, culminata nella creazione di una serie di composizioni per voce ed elettronica intitolata Noyaux. Nel novembre 2019 è stato nominato compositore in residenza per l’ensemble italiano Dedalo, mentre nel 2020 è stato insignito del prestigioso premio Giulio e Giulio Bruno Togni, per il suo talento e la sua promettente carriera. Sempre nel 2020, la sua composizione Wirbel ha vinto il primo premio al Concorso Internazionale di Composizione Franz Schubert e Modern Music (Graz, Austria). Nel giugno 2020 la sua composizione Interinati Silenzio è stata inserita in un CD dedicato alla musica pianistica contemporanea, accanto a composizioni di Richard Dünser e Christoph Renhart, eseguite dalla pianista viennese Doris Adam, e pubblicato dall’etichetta discografica VMS. Sempre nel 2020, è stato incaricato dal Wien Modern festival di scrivere un pezzo di un’ora per pianoforte, elettronica e video. Iadema ha partecipato a numerose masterclass di composizione con: Curtis Roads, Reiko Yamada, John Richards, Mauro Montalbetti, Kirsten Reese e Darien Brito. Si è esibito, o la sua composizione si è esibita in molti festival in tutta Europa e in Asia.

Karol Sudolski – You are my anchor point

Ingresso riservato ai tesserati RECONTEMPORARY (maggiori informazioni su come tesserarsi qui) e ai possessori di biglietto Festival SeeYouSound.

Silvia Rosi – Lessico Familiare

Silvia Rosi è un’artista che vive e lavora tra Londra e Modena. Si è laureata alla LCC nel 2016 con un BA (Hons) in Fotografia. Il suo lavoro ripercorre la sua storia familiare personale attingendo alla sua eredità togolaise e all’idea delle origini. Il tema della famiglia è esplorato attraverso autoritratti in cui interpreta la madre e il padre, raccontando la loro esperienza di migrazione – dal Togo all’Italia. Le sue immagini sono parzialmente ispirate dalla tradizione del ritratto in studio dell’Africa occidentale.

Lukács & Broersen

Recontemporary presenta una mostra esclusiva del duo di artisti olandesi Persijn Broersen and Margit Lukács, che nasce con l’obiettivo di sensibilizzare, attraverso l’arte, l’opinione pubblica verso l’ecologia e avvicinare le persone a ciò che più ci sta a cuore: la natura.

ESTERNO NOTTE | A study on behaviour – Mara Palena

In occasione dell’iniziativa Esterno Notte, promossa da Camera, sulle vetrine di Recontemporary viene proiettata l’opera di Mara Palena creata in collaborazione con l’attrice Jessamine-Bliss Bell. Passate a trovarci dalle 21 alle 24 in Via Gaudenzio Ferrari 12b a Torino!

Mara Palena – A study on behaviour, a cura di Micaela Flenda

Recontemporary presenta  A Study On Behaviour, una mostra di Mara Palena a cura di Micaela Flenda. 
All’opening dell’11 Settembre segue, il 12 Settembre, un talk in collaborazione con l’artista, la curatrice e Nonseiliberə*: un’indagine attuale sul ruolo della donna nell’arte contemporanea. 

OPENING | Mara Palena – A study on behaviour, a cura di Micaela Flenda

Recontemporary presenta  A Study On Behaviour, una mostra di Mara Palena a cura di Micaela Flenda. 
All’opening dell’11 Settembre segue, il 12 Settembre, un talk in collaborazione con l’artista, la curatrice e Nonseiliberə*: un’indagine attuale sul ruolo della donna nell’arte contemporanea. 

Elena Bellantoni – Immaginazioni