Marta Caproni — FUMISTERÌE

Recontemporary / Salotto

17 Aprile — 20 Aprile 2024

Opening 17 Aprile, 6:00 pm

Come arrivare

OPENING
17 aprile, ore 18 – 21
da Recontemporary

Nell’ambito di Kissinkemmer, la seconda edizione del bando TO.BE dedicato alla crescita professionale di artistə emergenti dell’Accademia Albertina di Torino, Recontemporary presenta Fumisterìe, mostra di Marta Caproni.

La proposta espositiva curata da Ghёddo si inserisce in un programma più ampio di mostre che prevede la collaborazione tra artistə e spazi d’arte contemporanea di Torino. L’intero progetto è realizzato con il patrocinio di Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e Città di Torino, con il sostegno di Fondazione Venesio.

Fumisterìe è una mostra-evento ideata da Marta Caproni per lo spazio di Recontemporary a cura di Ghёddo. 

Fumisterìe è una burla, un gioco di prestigio, un fuoco che scoppia, scintilla e (che) sfuma via. 

Concepito come una fuga fantastica dalla realtà, il progetto di Marta Caproni ci conduce nel luogo del desiderio incolto e misterioso, dove inconscio, sogno e leggenda s’incontrano e si confondono tra loro.

Il progetto espositivo presenta le due linee di ricerca che nell’ultimo anno hanno condotto l’artista a riflettere sul potere immaginifico del folklore e sulla compenetrazione generativa tra paesaggio antropico e naturale. Percorsi paralleli che trovano convergenza nel linguaggio del racconto fantastico che con il suo potere è in grado di alimentare la magia del quotidiano, di esaudire desideri impossibili ed esorcizzare le paure. 

Nello spazio di Recontemporary due lavori multimediali che uniscono performance, scultura e video.

Info sul partner

Ghëddo è un collettivo di curatricǝ nato a Torino dal 2021 con l’obiettivo di creare una rete dinamica tra artistə, gallerie e spazi indipendenti del territorio, favorendo esperienze di cooperazione al fine di costruire un legame solidale e generare delle dinamiche di scambio umano, etico, artistico. Ghëddo è: Olga Cantini, Rachele Fassari, Davide Nicastro, Marta Saccani e Barbara Ruperti.

Biografia artista

Marta Caproni (Orbetello 1996) diplomata in scultura presso l’accademia Albertina, Vive e lavora a Torino. Nella sua pratica artistica integra elementi antropici e naturali, spaziando tra vari media, trasportando una realtà immaginifica, a volte fiabesca, all’interno della realtà collettiva, creando piccole fughe dal razionale. Nel 2023 partecipa alla residenza “Arcadia” in occasione del Conca Film Festival, tra le mostre nello stesso anno: Margini, durante il festival Alle Ortiche di Genova; Corneraholic 2 durante Bologna arte city. Nel 2022, dopo la residenza Casa Walser partecipa al ciclo di mostre itineranti del concorso Second Life, presso il centro Pecci di Prato e Palazzo Vecchio a Firenze.